Scroll to top

Twirling Santa Cristina: gruppo coreografico campionesse europee!


Nessun commento

Gruppo coreografico: campionesse europee!
Twirling Santa Cristina: batte all’unisono il cuore di 27 atlete borgomaneresi
che hanno rappresentato l’Italia e conquistato il gradino più alto d’Europa.
European Championship – Busto Arsizio 5/9 luglio 2017

Si è conclusa ieri la quattro giorni europea – European Championship – svoltasi dal 5 al 9 luglio a Busto Arsizio e la Francia, avversario di sempre e nazione più titolata in Europa, quest’anno ha dovuto cedere il passo e riconoscere la superiorità dell’Italia in tre discipline su otto. Sono state 14 le nazioni in gara, rappresentate da circa 250 atlete: i nostri complimenti vanno alla Federazione Italiana Twirling ed alla sua Presidente Stefania Lenzini per aver saputo organizzare molto bene l’evento grazie all’aiuto di uno staff prezioso e motivato. Come ha fatto la Presidente, anche noi rendiamo merito al lavoro di Cecilia Gioria, anche lei borgomanerese ed ex campionessa di Twirling perché nel – suo ruolo di consigliere Federale è stata responsabile con successo del coordinamento dei tanti volontari che hanno presidiato la manifestazione.

E’ l’Italia, infatti, ad aver conquistato il titolo di Campione Europeo nelle specialità Duo Senior, Team e Gruppo. Proprio quest’ultima disciplina ha visto in campo le borgomaneresi in rappresentanza della nazionale: un gruppo coreografico composto da 24 atlete in campo (più 3 riserve) ed espressione di tre lustri di attività sportiva, con la più giovane medagliata di 14 anni e la veterana di 30!

Ieri si è gareggiato in un clima magico, “surriscaldato” non solo dalla temperatura “impossibile” nella cornice del PalaYamamay, soprattutto dal tifo di circa 3000 persone, con l’Itala intera unita in coro a supportare la suggestiva esibizione sulle note della celeberrima “Volare” scelta dalla coach Sabina Valsesia nella versione poetica di Malyka Ayane. Le ragazze, già avanti di due punti sula temuta Francia nella prova di qualificazione di sabato, hanno sostenuto i 3 minuti e mezzo dell’esibizione alla perfezione, mantenendo la concentrazione e gestendo la tensione e l’emozione del vantaggio. La difficoltà dei gesti tecnici e la sincronia della coreografia non hanno lasciato il segno: l’esibizione è stata perfetta, senza alcuna caduta di bastone.

Hanno gioito sul podio alla proclamazione del punteggio, ancora prima della cerimonia di premiazione; ancor di più hanno gioito tutti i loro coach di società e nazionali, ed infine hanno festeggiato i fedelissimi supporters di sempre: i genitori!

Si profilava una grande sfida ed è stata vinta. Sabina Valsesia è felice ed orgogliosa del suo staff tecnico che sta lavorando molto bene con le atlete e la società del presidente Roberto Bergamo potrà celebrare i 35 anni dalla fondazione con il privilegio di annoverare ben 27 atlete … europee!

Non c’è nemmeno un minuto da perdere: il prossimo fine settimana si sta preparando la festa di Santa Cristina e la consueta esibizione annuale, mentre le valige saranno da rifare per l’International Cup (torneo per società provenienti da tutto il mondo) che si svolgerà in Croazia dall’8 al 13 agosto prossimo.

Queste le ragazze “d’oro”: Alessia Barcellini, Marina Boiocchi, Federica Bresolin, Sara Bressan, Sara Ciaramella, Camilla Didò, Camilla Fortis, Sonia Gaeta, Alice Girardello, Gaia Gussago, Erica Iulita, Viola Locci, Sara Maioni, Valentina Maioni, Michela Mazzola, Sara Mazzola, Rebecca Medina, Marika Ribaudo, Arianna Ronco, Martina Russo, Alice Sapia, Giorgia Soldà, Elena Veronesi, e Martina Zonca. Riserve del Gruppo: Valeria Favotto, Silvia Tarabbia e Tatiana Zacco.

COS’E’ IL TWIRLING?

“To twirl” in inglese significa “far roteare” e per far roteare il “bastone” – così si chiama l’attrezzo con cui le ragazze svolgono la disciplina agonistica – ci vogliono coordinazione, grazia, armonia e una buona preparazione fisica. In Italia il twirling è una disciplina sportiva riconosciuta dal Coni, con tanto di federazione (FITw) in attesa di essere riconosciuta a livello olimpico. “Le doti più importanti per il twirling – spiega l’istruttrice (assoluto “motore” della società sportiva) Sabina Valsesia – sono la pazienza e la passione. Anche chi non ha doti naturali può arrivare a buoni livelli”. L’attività sportiva è divisa in base al livello agonistico di ogni atleta; grandissima importanza ha il settore promozionale, in cui si apprendono i primi movimenti del bastone, giocando e variando gli incontri di allenamento con attività ludiche. Più il livello sale, più gli allenamenti diventano specifici e guidati da istruttori federali di twirling e ginnastica.

 

Comunicato Stampa

Scarica il Comunicato Stampa in formato PDF:

Immagini

Il Presidente FITW con la Nazionale al Campionato Europeo

Il Gruppo Oro

Coach e atleti della Nazionale al Campionato Europeo

Il Gruppo medaglia d’Oro

Il Gruppo alla Cerimonia di Apertura del Campionato Europeo

ASD Twirling Santa Cristina

Con 35 anni di storia festeggiati nel 2017, l’Associazione Sportiva Twirling Santa Cristina è guidata da 2 “motori” instancabili: Roberto Bergamo (presidente) e Sabina Valsesia (responsabile tecnico e anima della squadra). Da 14 anni consecutivi è premiata quale miglior società italiana dalla Federazione Italiana Twirling, affiliata CONI, vanta 8 qualificazioni ai campionati del Mondo, in Europa 10 titoli, oltre a 200 medaglie conquistate sul campo da atlete che oggi sono mamme di piccole promesse. Le atlete del Gruppo Coreografico Senior sono campionesse italiane in carica, salite sul gradino più alto del podio a Mouilleron-le-Captif (Francia) nel mese di luglio, durante la European Cup 2016.

Articoli Correlati